A grandi passi, verso il 2017!

Grande affollamento di pianeti nel segno dei Pesci nei primi mesi del 2017: secondo il celebre astronomo/astrologo Keplero il passaggio di Venere in Pesci è portatore di neve sicura, una ipotesi che ho avuto più volte occasione di verificare nel passato. Si cominceranno inoltre a intravedere gli effetti della nuova leadership di Donald Trump a livello internazionale, con attenzione speciale nei confronti della Russia e della sua area di influenza. A proposito del nuovo imprevedibile presidente americano  è importante osservare che è nato 3 settimane prima di George Bush Junior,  e come tale ne condivide i pianeti lenti, con esiti  non così rassicuranti. In particolare  il suo cattivo Saturno si sovrappone a Mercurio nel confronto con la carta del cielo degli States. Non saranno tutte rose, e già a fine anno 2016 non mancheranno critiche per i suoi programmi e la scelta dei collaboratori. Fine aprile e maggio lo vedono  stressato e fin troppo attivo, e così potrà avvenire  anche in autunno. A fine 2017 Saturno lascerà il Sagittario per il Capricorno, segno opposto agli importanti pianeti Cancro che caratterizzano la carta del cielo americana. In controtendenza il presagio (finora mai smentito!) di Louise Mc Whirter, secondo la quale, in una ipotesi che risale al 1938, l’economia americana  segue l’andamento del Nodo della Luna e quando si trova in Leone tende a raggiungere i massimi. Nel 2017 da maggio il Nodo della Luna sarà nuovamente in Leone (l’ultima volta aveva coinciso con la presidenza Clinton) , facendo supporre che i rimedi messi in pratica da Trump possano dare frutti copiosi, al di là delle inevitabili intemperanze dell’indole. Non pare ben disposto verso la Cina, mentre tenderà ad ‘affratellarsi’ con l’Orso Russo, Wladimir Putin, che essendo Bilancia potrà contare sull’alleanza di Giove per tutto l’anno.  

E il resto del mondo? Difficile per Bruxelles e la CEE fine primavera tra fine aprile e giugno, ancora  in difficoltà Spagna e Inghilterra   nello stesso periodo. La CEE  va verso tempi difficili a partire da fine anno, è possibile che i disaccordi crescano! Giove in Bilancia potrà favorire un sia pur modesto ritocco dei tassi: l’anno inizia con i grandi banchieri in difficoltà, inclusi Draghi e Yellen (che ha già dichiarato le sue ostilità al nuovo presidente americano). Germania e Giappone sono favoriti nella prima parte dell’anno, più in difficoltà in autunno. I Mercati  possono attraversare alti e bassi nei primi mesi, con intraprendenza tra fine marzo e aprile e più tardi a fine giugno. Non male la fine estate, finale  non eccellente a fine anno. Giove in Bilancia potrà favorire l’apprezzamento dei diamanti, oro stazionario con qualche ripresa, molto come sempre dipende dai singoli destini di ciascuno di noi. 

Avremo occasione di approfondire le tematiche finanziarie del 2017 il giorno 8 Gennaio 2017. Ci occuperemo di Previsioni tra Politica, Economia e Finanze per il 2017 domenica 8 gennaio 2017 presso lo Star Hotel Anderson in Milano (Piazza Luigi di Savoia, 20) dalle 15 alle 18. Tutti i partecipanti riceveranno una corposa documentazione scritta. E' gradita prenotazione. Un appuntamento imperdibile per scoprire insieme cosa ci riserva l’imminente Anno Nuovo!

 

 

Ultima modifica ilMercoledì, 21 Dicembre 2016 09:51
(0 Voti)
Letto 1626 volte

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.