Sulle note del Solstizio d'Inverno!

In evidenza

Miei cari Amici delle Stelle, eccomi a voi con i miei commenti stellari sul Solstizio d’Inverno, che è avvenuto pochi giorni fa, e dal punto di vista interpretativo merita una attenta analisi.
Eseguire la Carta del Cielo del Solstizio d’Inverno non è la stessa cosa che eseguire quella del Novilunio: bisogna distinguere con molta chiarezza questa differenza.
La Carta del Cielo del Novilunio riguarda la Congiunzione mensile del Sole con la Luna. Ce ne sono di solito 12 ogni anno, una per Segno, e nel 2019, come vi ho già segnalato, ce ne saranno 13 perché nel mese di agosto ci saranno due Lune Nuove, la prima il giorno 1° Agosto, e la seconda il giorno 30 agosto.
Invece, il Solstizio, d’Inverno e d’Estate, e l’Equinozio, di Primavera e d’Autunno, corrispondono esattamente all’istante in cui il Sole fa il suo ingresso rispettivamente nel Segno del Capricorno quando si tratta del Solstizio d’Inverno, e nel Segno del Cancro se si tratta del Solstizio d’Estate. Gli Equinozi invece corrispondono all’istante in cui il Sole fa il suo ingresso rispettivamente nel Segno dell’Ariete quando si tratta dell’Equinozio di Primavera e nel Segno della Bilancia quando si tratta dell’Equinozio d’Autunno. Si chiamano Equinozi proprio perché in quel momento la durata del giorno è uguale alla durata della notte. Nel caso del Solstizio, invece, ecco che in quello d’Inverno abbiamo il giorno più corto dell’anno, e invece in quello d’Estate avremo il giorno più lungo.
Tutto ciò premesso, il Solstizio può avvenire anche in giorni differenti da un anno all’altro, o meglio, la data non è fissa ma può cambiare. La motivazione risiede nel fatto che le date risultano modificate dall’introduzione del 29 Febbraio, ogni 4 anni, e dunque, in quella situazione, il Sole forzatamente viene ad essere ‘spostato’ e ci vuole diverso tempo perché ritrovi la medesima scansione stabilita dal calendario.
Nel 2018 l’ingresso del Sole nel Segno del Capricorno è avvenuto il 21 dicembre alle ore 23 e 24 GMT. Questo significa che, praticamente, che ci troviamo alla fine della giornata del 21 dicembre, molto vicini all’inizio del giorno 22 dicembre. La conferma la troviamo anche nella Carta del Cielo che ho redatto per il giorno 21 dicembre 2018 alle ore 23 e 24 GMT, perché vediamo che il Sole si trova nel punto più basso del Tema.

 

Ricordo qui una semplice regola astrologica: se una persona ha visto la luce alle ore 12, nella Carta del Cielo il Sole si troverà nel punto più alto del Tema, il Medio Cielo; se ha visto la luce all’alba, il Sole si troverà all’Ascendente; se ha visto la luce al tramonto il Sole si troverà al Discendente; se, come nel nostro caso, ha visto la luce intorno alla mezzanotte, il Sole si troverà al Fondo Cielo.
Perché sono importanti i Solstizi e gli Equinozi? Perché gli antichi, specialmente in occasione del momento del Solstizio d’Inverno, o dell’Equinozio di Primavera, redigevano delle Carte del Cielo che non solo erano utili per vedere l’andamento della situazione politica, geografica o relativa alla compravendita delle merci, ma erano un vero e proprio punto di riferimento dell’intera annata. Guido Bonatti calcolava ad ogni Solstizio ed Equinozio come sarebbero andate le produzioni agricole e le quotazioni delle derrate alimentari dei mesi successivi.

Se osserviamo il Tema del Solstizio d’Inverno 2018 il Sole si trova a 0° Capricorno.
La Luna è nel Segno dei Gemelli, ed è molto bene visibile in cielo: è una Luna Crescente, cui manca non più di un giorno e mezzo per raggiungere la Luna Piena. Bella la congiunzione di Mercurio a Giove nel Segno del Sagittario, che fa pensare a buoni auspici per i giovani e Venere è in Scorpione, dove simboleggia gli investimenti, i cespiti, i redditi, le pensioni. Il fatto che Venere sia trigona a Nettuno, farebbe pensare ad una risoluzione relativa a questi settori, anche se è bene considerare che tutto ciò che viene stabilito in questo periodo potrà facilmente essere rimesso in discussione a partire dai prossimi mesi, quando Urano nel Segno del Toro provocherà forti destabilizzazioni. Saturno e Plutone proseguono il loro cammino in Capricorno, cosa che non rende facili le cose, con conseguenti difficoltà da affrontare, data la Quadratura di Urano in Ariete in Ottava Casa. Emerge una forte conflittualità che caratterizza il periodo attuale, a livello generale e politico, ma anche a livello individuale. Nella Settima Casa troviamo Nettuno e Marte, entrambi nel Segno dei Pesci: abbiamo già constatato nelle settimane scorse come questo transito di Marte abbia complicato lo scenario della Francia e di Parigi, tradizionalmente associate al Segno della Vergine. Questa situazione si verifica ogniqualvolta Marte si trova in Pesci, all’incirca ogni due anni. In questo caso l’effetto è ancora più evidente data la presenza di Nettuno, che crea confusione e incertezza oltre a sfide politiche.
Anche la Russia, che invece corrisponde al Segno dei Pesci, è coinvolta dal passaggio di Marte, che nell’ultimo periodo è al centro dell’attenzione, con il fenomeno Ucraina. Vi ricordo che se andiamo indietro nel tempo, nel 1855, con l’ultimo transito di Nettuno in Pesci, si è realizzata la guerra di Crimea. Dal punto di vista astrologico ci troviamo di fronte ad un déjà-vu, che alimenta alcune perplessità circa le questioni diplomatiche a livello internazionale. Se osserviamo il panorama europeo, Giove e Mercurio non favoriscono la Sterlina e, più in generale, la Gran Bretagna, mentre Lilith in Acquario è frenante nei confronti della crescita del Dollaro e delle vicende americane. Le alleanze, che sono legate ai valori Acquario, sono rimesse in discussione, con potenziali colpi di scena che potranno caratterizzare l’inizio del Nuovo Anno. L’Euro, che è Capricorno, cosi come lo è la Comunità Economica Europea, si è raffreddato, nel corso del 2018, anche a causa del passaggio di Marte e Lilith, che hanno caratterizzato l’intero anno. Interessante osservare come i valori Capricorno e Acquario, fortemente sollecitati nel 2018 dagli stazionamenti di Marte, hanno sofferto non poco, con conseguenze che non appaiono ancora smaltite totalmente.
La Carta del Cielo del Solstizio non lascia pensare ad una soluzione favorevole circa l’immigrazione e i rapporti internazionali: Giove e Mercurio si oppongono alla Luna, fatto che lascia pensare ad un sovranismo che con ostinazione si applica, senza riconoscere, non di rado, la volontà del popolo, con possibili conflitti che potranno realizzarsi sulla falsa riga degli episodi parigini. La Luna in Gemelli è avversata da Marte e Nettuno in Pesci, gli ideali spesso restano tali e non trovano coincidenza nella realtà, che appare ben diversa e meno rosea. Ci vorrà la massima prudenza nei rapporti internazionali, e in Italia Urano in Ottava Casa segnala le questioni economiche e le decisioni del Governo, che sono oggetto di critica e discussione con toni particolarmente aspri. L’attacco alle pensioni, non solo quelle d’oro, ma anche dei comuni cittadini e il reddito di cittadinanza, potrebbe costituire, proprio per la presenza di Urano, il punto di inizio di un capovolgimento della situazione governativa che risentirà nel vicino gennaio di situazioni astrologicamente conflittuali. Così accadrà anche più tardi tra aprile e giugno. Attenzione ai colpi di scena!
E’ bene non sottovalutare il fatto che Giove, attualmente libero di agire e felice della vicinanza con Mercurio, con il trascorrere dei mesi camminerà fino all’opposizione con Marte, ad aprile. Ecco che le decisioni governative attuali potranno essere particolarmente condizionanti nei mesi a venire, e le questioni finanziarie potranno costituire elemento fondamentale di critica, anche molto vivace, con toni da ribellione che il Paese potrebbe attuare, a livello di scioperi e proteste varie.

Particolarmente interessante, per analizzare le questioni economiche, è effettuare una comparazione tra il Solstizio d’Inverno e la Borsa di Milano.


Emerge immediatamente, dalla Comparazione, il fatto che Sole e Mercurio della Borsa di Milano si congiungono a Lilith in Acquario del Solstizio. Alleanze in crisi, notizie che arrivano come fulmini a ciel sereno, condizionando l’esito delle quotazioni, in un clima nel quale assistiamo a decisioni improvvise, senza una logica apparente, che sono oggetto di ulteriori rivisitazioni, cambiamenti, prese di posizione che non si basano sulla reale logica dei numeri. Non si tratta di posizioni astrologiche facili, senza escludere trame segrete e comportamenti poco limpidi che potranno emergere improvvisamente, con ulteriori effetti non facili sull’economia nazionale. I valori in Acquario sono cacofonici rispetto al Toro e allo Scorpione, ulteriore conferma di come le questioni legate alle pensioni e all’economia costituiscono il vero tallone d’Achille di questo periodo. Le questioni inerenti la TAV, ad esempio, non solo non trovano soluzione ma assistiamo a dichiarazioni che cambiano costantemente, e che possono creare terreno fertile per divergenze molto pericolose.
Nel nostro quotidiano Giove poterà influenzare le fogge nel vestire, prediligendo colori
vivaci e modelli un po’ enfatizzati con maniche importanti, Lo stesso pianeta ci spingerà a mangiare con grande appetito, concedendoci qualche peccato di gola anche superiore al solito. L’anno si chiude con un consumo notevole di pesce, molluschi e frutti di mare assortiti, considerando Marte e Nettuno in Pesci, gli stessi pianeti riportano all’attenzione il problema incombente dei rifiuti. Un’altra conseguenza di Marte in Pesci consiste in una maggiore aggressività canina, da non sottovalutare in nessun modo.
Il segno vincente per il cenone e la notte di Capodanno è certamente lo Scorpione (nel quale si troveranno sia la Luna, sia Venere, con ampie libagioni. Per analogia possono divertirsi alla grande i nati in Cancro e in Pesci e coloro che hanno Venere di nascita in Vergine e Capricorno.

Buona Fine e buon Principio del nuovo anno dalla vostra affezionata
Grazia Mirti

Ultima modifica ilDomenica, 23 Dicembre 2018 10:26
(5 Voti)
Letto 637 volte

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.