Verso un tracollo dei mercati?

In evidenza

Miei Cari Amici delle Stelle,
In questi giorni nella Newsletter dell’ISAR Financial ho trovato molto interessanti i commenti di Raymond Merriman e di un altro studioso (Gary Cohen) relativamente alla FED, che hanno alimentato in me alcune riflessioni che vorrei proporvi. Anche considerando che la settimana scorsa, ospite a una cena presso un ristorante italiano di Chiang Mai, nel Nord della Thailandia, mi sono confrontata con un brillante trader di origine indiana. Nella sua bellissima casa mi aveva mostrato una vasta sala nella quale campeggia un enorme schermo, sul quale erano visibili a colori le operazioni che stava conducendo In Borsa: in verde i valori positivi e in rosso quelli negativi.
Seduti di fronte a tavola ho voluto chiedergli che cosa pensasse dell’andamento dei mercati nei mesi successivi Ho avuto per risposta un’unica parola: ‘Catastrophe!’.
La sua risposta mi ha collegata con i report americani. Trovo giusto farvene partecipi. L’unica voce ‘fuori dal coro’, in positivo, è quella di Naomi Bennet, che si espone nel vedere le cose in modo tranquillo e possibilista.

Nella Financial Newsletter dell’ISAR americana Raymond Merriman scrive: ‘Secondo il mio punto di vista, I transiti di Plutone, che si muove nel territorio che appartiene a Saturno, il Capricorno, indicano che si sta scatenando un vero e proprio scontro tra le Banche centrali e i Governi, e questo fatto si acuirà quando a breve (da aprile 2020) Saturno farà il suo ingresso in Acquario, in posizione di Quadrato rispetto al suo Governatore, Urano.’

Gary Cohen ha risposto con un’osservazione altrettanto interessante, ricordando che le configurazioni planetarie di questi giorni sono simili a quelle che Donald Trump ebbe quando nel 1990 dichiarò bancarotta.
Conclude Gary Cohen: ‘Queste indicazioni Astrologiche ci fanno pensare che non ci sia nulla di positivo, a breve, per l’economia europea. ‘

Vorrei, miei cari Amici delle Stelle, dirvi il mio parere: volendo analizzare i transiti a venire i rischi maggiori per i mercati seguendo il tradizionale approccio emergono con il Novilunio del 28 ottobre 2019, quando la congiunzione Sole/Luna in Scorpione andrà a opporsi con esattezza a Urano in Toro. Le cose potrebbero essere ancora più sorprendenti con il novilunio successivo del 26 novembre, quando Marte sarà esattamente opposto al citato medesimo Urano taurino. Per tradizione le Banche corrispondono al segno del Toro, fortemente destabilizzato soprattutto tra metà novembre e la prima settimana di gennaio 2020. Senza dimenticare che le Borse di New York, Tokio e Londra hanno visto tutte la luce in Toro, verso la fine del segno.

Gli studiosi americani osservano con timore l’approssimarsi della congiunzione Plutone/Saturno a 22° Capricorno, da tempo in conflitto rispetto agli importanti pianeti di nascita degli Stati Uniti collocati in Cancro. Secondo il prestigioso Ray Merriman le crisi sarebbero più gravi quando la congiunzione si verifica in un segno cardinale (il Capricorno lo è!) e proseguirebbero anche quando Saturno si sposta in un segno fisso (ad aprile 2020 il pianeta farà il suo primo tour in Acquario, destinato a durare fino al 1° luglio).
Tra le altre ragioni di crisi vengono più volte citate la FED, l’impossibilità di aumentare i tassi di interesse e la probabilità che l’istituto bancario americano venga nazionalizzato.

Carta del Cielo della FED – 23 Dicembre 1913 Ore 18 e 02 Washington DC

Se osserviamo la carta del cielo della FED non possiamo non notare il preciso conflitto di nascita tra Giove a 23° Capricorno e Marte a circa 20°: entrambi coinvolti nel passaggio insidioso di Plutone e Saturno in Capricorno, con Lilith che sarà su Lilith di nascita nei primi mesi del 2020. A pochi gradi da Marte vi è Nettuno, anch’esso coinvolto, e Urano sui primi gradi dell’Acquario confermerebbe una crisi prolungata. La Luna scorpionica sarà anch’essa sottoposta a un trattamento d’urto da parte di Marte a inizio dicembre 2019.

Altri autori coinvolgono la carta del cielo di Donald Trump, rilevando che una situazione simile all’attuale si era verificata nel 1990, quando egli attraversò una fase molto critica delle sue attività imprenditoriali. Alcuni invocano ancora una volta il fantasma dell’impeachment…


Carta del Cielo di Donald Trump, nato il 14 Giugno 1946 alle ore 10 e 54 a New York

A ben vedere notiamo come il presidente mostri un’insidiosa congiunzione Saturno/Venere proprio intorno ai 22° Cancro, che sarà avversata dalla citata congiunzione Plutone/Saturno. E’ anche doveroso notare come il conflitto Marte/Nettuno/Giove sulla carta del cielo della FED trovi precisi riscontri in quella di Trump. Dal confronto si capisce bene l’aggressività che lui adopera da sempre nei confronti del colosso bancario.

Tra gli studiosi americani c’è poi chi evoca i debiti milionari di molti stati, mentre altri ritengono che la responsabilità vada ricercata nel confronto tra le valute dei diversi paesi.

Per alleggerire un poco i funesti presagi (che coinvolgono azioni ed obbligazioni) vorrei ricordare la teoria di Mrs. Mc Whirter, secondo la quale il Nodo della Luna accompagnerebbe le sorti dell’economia americana. Secondo lei (finora non è mai stata smentita!) l’economia USA è ai massimi con il Nodo Lunare in Leone, poi, gradualmente peggiora fino a quando raggiunge i minimi quando il Nodo Lunare è in Acquario. Poiché tra il 2019 e il 2020 il Nodo Lunare si muoverà tra Cancro e Gemelli non vi sarebbero reali campanelli d’allarme.

Tutto questo non già allo scopo di creare panico, quanto per essere doverosamente informati di ciò che pensano e scrivono alcuni esperti. Il loro pensiero era già stato anticipato nel corso del Congresso di Chicago cui ho partecipato nel maggio 2018: solo l’inglese Roy Gillett aveva parlato in quell’occasione di una trasformazione acquariana del mondo, che comporterebbe una reimpostazione dei valori materiali, tra i quali inevitabilmente finanze, mercati, istituti di credito.

 

 

 

 

 

 

 

Ultima modifica ilSabato, 14 Settembre 2019 14:40
(7 Voti)
Letto 983 volte

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.