I Pianeti e le Case del Successo!

In evidenza

L’abbinamento tra scienza degli astri e questioni pratiche e finanziarie potrebbe apparire improvvisato, se non avesse precedenti illustri, molto lontani nel tempo. 

Racconta Aristotele nella Politica come i contemporanei di Talete lo dileggiassero a causa della sua povertà. Come mai i filosofi vivono come derelitti? Si chiedevano. Esperto nell’arte delle stelle, egli seppe prevedere con anticipo un grande raccolto di olive, e noleggiò per tempo tutti i frantoi disponibili tra Chio e Mileto. Facendo un affare, e dimostrando come i filosofi non siano poveri per destino, ma per libera scelta, perché semplicemente non mettono la ricchezza tra i loro principali obbiettivi nella vita. 

Claudio Tolomeo, vissuto nel II secolo dopo Cristo, autore del più grande best seller astrologico di tutti i tempi, ha dedicato i punti n. 2,3,4 del IV libro del suo Tetrabiblos, rispettivamente, alla ricchezza, al prestigio personale, all’attitudine professionale. 

Guido Bonatti, astrologo citato da Dante nella Divina Commedia, visse nel tredicesimo secolo: non mancano alcuni indizi che egli possa avere occupato per alcuni anni la cattedra di Astrologia presso l’Università di Bologna. Nella sua opera ‘De Astronomia’ egli elabora la Teoria delle Parti di derivazione araba (attingendo ai celebri studiosi Abumasar e Al Biruni).

Egli calcolava attraverso metodi matematici la Parte dell’Orzo, dei Fagioli, delle Lenticchie, del Riso, del Sesamo, dello Zucchero, dei Datteri, del Miele, del Vino, delle Olive, delle Noci, della Seta, dei Meloni... anno per anno poteva così elaborare previsioni circa i raccolti, fondamentali nell’economia medioevale.  

Nicolò Copernico, il grande astronomo, fu autore di un trattato sulla Moneta, e Johannes Keplero, scopritore di leggi cosmiche fondamentali, seppe redigere regole precise per la determinazione della capacità delle botti per la conservazione del vino. Dalla vasta biografia di sir Isaac Newton, due volumi di Westfall, si deduce la passione del grande scienziato per la saggia amministrazione. Nella seconda parte della sua vita, dopo aver lasciato l’insegnamento presso l’università di Cambridge, seppe risanare la Zecca inglese, e più tardi quella scozzese. Da sempre egli si era occupato di alchimia, non a caso fu definito ‘ultimo mago’...

Nella coniazione delle monete le sue preferenze andarono all’argento, forse ispirato dalla sua Luna in Cancro, e seppe condurre vittoriose battaglie contro la Corporazione inglese degli orafi, che tendeva a manovrare il metallo fino contenuto nelle monete. Non sorprenderà a questo punto scoprire che sir William Herschel, scopritore nel 1781 del primo pianeta non visibile ad occhio nudo, Urano, pubblicò nel 1801 le sue ‘Transazioni Filosofiche’ nelle quali collegava il prezzo del grano all’attività periodica delle macchie solari. 

Una grande ricerca fu eseguita e pubblicata nel 1875 dall’economista Stanley Jevons, il quale studiò la quotazione di una serie di prodotti agricoli (grano, orzo, malto, fagioli, piselli, segale ecc.) dichiarandosi convinto che esiste una periodicità decennale sia nell’andamento del commercio, sia in quello delle macchie solari. 

Vediamo ora uno schema interpretativo di Case e Pianeti in riferimento ai Temi Natali di aziende o imprese. Se non se ne conosce l’ora esatta è opportuno inserire i dati (calcolati per l’ora media delle 12) all’esterno della Carta del Cielo dell’imprenditore. Se ne colgono così utili significati.  Per sopperire alla mancanza di dati precisi sull’ora si possono impiegare tecniche particolari, come quella degli Encadrement, elaborata dal francese Alexandre Volguine, di origine russa. 

Ricordiamo che l’azienda, nella sua data di costituzione, di quotazione in Borsa, o di altre date importanti (fusione, ingresso di nuovi soci, acquisizione), funziona esattamente come un Oroscopo. Che non è statico, ma risente, positivamente e/o negativamente dei passaggi celesti, chiamati Transiti. Allo stesso modo una Comparazione, ossia un confronto della Carta del Cielo aziendale con quella dei soci, manager, amministratori delegati, potrà darci informazioni utili circa la durata del rapporto ed evidenziare pro e contro a breve, medio, lungo termine.

Pianeti

Sole: obbiettivo reale dell’azienda, il suo imprenditore o colui che in pratica la gestisce; energie, spinta verso il successo, resistenza in termini di solidità. 

Luna: immagine pubblica dell’impresa; il pubblico femminile, le fluttuazioni dell’andamento aziendale, l’imprenditrice; le collaboratrici dell’imprenditore. 

Mercurio: il socio giovane, gli affari di ordinaria amministrazione, pubblicità, comunicazione, marketing, settore commerciale, posta e telefono, gli intermediari, i rappresentanti. La Carta del Cielo di American Express (Carte di Credito) Sole, Mercurio e Giove sono in Gemelli, in perfetta analogia mercuriana. 

Venere: definita ‘piccola fortuna’ dagli antichi, è particolarmente significativa nei temi di aziende destinate a produrre o a commerciare beni di lusso, relativi a bellezza, abbigliamento, profumi, design, arte. Indica lo stile di presentazione dell’azienda sul mercato, le iniziative di promozione, lo show room, i locali di prestigio, i prodotti ben presentati, il packaging. 

Marte: determinazione, intraprendenza, spirito di iniziativa, il mezzo per ottenere il raggiungimento degli obbiettivi aziendali; è particolarmente importante in aziende meccaniche, metallurgiche, relative ad armi e a utensili, o sportive. Simboleggia i collaboratori di sesso maschile, le strategie, i momenti decisionali. 

Giove: organizzazione, rapporti con il potere politico, fiscale, legale; importante sempre ma soprattutto nelle aziende di import-export, in quelle rivolte a una clientela di classe sociale evoluta. Sarebbe opportuno che Giove si trovasse in un segno adatto al tipo di attività svolta. In un’industria farmaceutica in Vergine; per una gioielleria in Leone; per un negozio di vini in Pesci, per un’impresa alimentare in Toro, per una libreria in Gemelli, per un’agenzia di viaggi in Sagittario, per una galleria d’arte in Bilancia... al momento della nascita della Martini e Rossi si trovava in Cancro, segno che simboleggia i liquidi. Per la Wagons Lits era in Sagittario (ospitalità) con Luna in Cancro (notturna). 

Saturno: gli ostacoli, i freni all’espansione; il punto di maggiore forza o debolezza dell’azienda. La sua durevolezza; il cammino più o meno lungo per raggiungere il successo; i soci anziani; i dipendenti che stanno per andare in pensione; il Consiglio di Amministrazione; i terreni, l’obsolescenza delle macchine. L’usura dovuta al tempo. 

Urano: Tecnologia, Computer, Macchine, Fax, Auto, Radio, Fotografia, Congegni di tutti i tipi. Tutto ciò che è nuovo o innovativo; elettricità, motori. Eventi improvvisi e inattesi. La direzione tecnica. Risulta evidente l’importanza di Urano nelle aziende automobilistiche, elettroniche, computeristiche e di software. Accade che in aziende uraniane spesso Urano si trovi vicino a Saturno. Come nel caso di Renault, Peugeot, Shell, Gevaert. 

Nettuno: Gas, chimica, farmacopea, inquinamento, rifiuti, mare, idraulica, sofisticazioni, droga, alcol. Tutto ciò che non è chiaro. Alcuni rifiuti e la loro eliminazione. Nettuno brilla in Leone nella Carta del Cielo della Philip Morris, sigarette, con Giove in Cancro e Sole, Marte, Venere in Pesci... Nettuno è in Scorpione, accanto a Venere, al trigono di Giove e Luna in Pesci, per l’Oréal. E’ poco lontano dal Sole per il club Méditerranée, che ha come simbolo il tridente nettuniano, con Sole, Marte, Venere, Giove in Bilancia, vacanze sociali. 

Plutone: energia ottenuta dal petrolio o dall’atomo. Ciò che si ricava da pozzi profondi. La forza dei trust, delle holding, delle multinazionali, del potere politico che prevale con ogni mezzo. La Mafia. 

Nodo della Luna: fattore di miglioramento e di aggregazione nelle differenti posizioni in cui può venire a trovarsi. 

Lilith Luna Nera (Apogeo Lunare): fattore di insidia e di pettegolezzo, di concorrenza sleale, e di pericolosità nel settore in cui si trova o nel quale transita. Ecco un esempio.  Nel 1997, quando Lilith transitò in Vergine, segno zodiacale tradizionalmente attribuito alla Svizzera, furono pubblicate le notizie relative all’oro degli ebrei, che causarono molti problemi all’immagine dello stato svizzero, con conseguenze molto spiacevoli. 

Le Case

Prima Casa: le origini, gli inizi, l’avviamento dell’impresa. Il suo background, ciò che è avvenuto prima della sua costituzione giuridica.  Un Ascendente in Scorpione può suggerire fattori ereditari relativi alla famiglia dei titolari che hanno determinato un certo travaglio iniziale. Un Ascendente Gemelli potrebbe collegare la struttura a una società inglese da cui ha preso l’avvio. 

Seconda Casa: Finanze, Perdite e Profitti, liquidità, mezzi di approvvigionamento, amministrazione, denaro. Se si sceglie una data e un’ora di costituzione dell’impresa è particolarmente significativo scegliere una seconda casa beneaugurante, in segni e con pianeti positivi. 

Terza Casa: Comunicazione, pubblicità, trasporti, dinamismo aziendale, immagine. E’ una casa molto significativa per un giornale, una casa editrice, un’agenzia di pubblicità. 

Quarta Casa: I locali in cui si svolge l’attività dell’azienda, il loro comfort, attrezzatura e impianti. E’ una casa fondamentale per imprese di ristorazione, bar, tavole calde, studi di architettura, alberghi.

Quinta Casa: I frutti della creatività aziendale; le iniziative pubbliche dell’impresa, le filiali in senso orizzontale o verticale; i nuovi prodotti. Si tratta di una casa fondamentale per un teatro, un cinema, una scuola, un circolo sportivo. 

Sesta Casa: Dipendenti e collaboratori. I loro reciproci rapporti, i pericoli del lavoro; l’infermeria; gli animali nelle aziende agricole e di allevamento; il quotidiano nella vita aziendale. 

Settima Casa: soci, fusioni, joint venture; azioni e obbligazioni; i processi e le cause; questioni legali e sindacali. L’armonia tra i soci. I costi del lavoro dipendente (seguendo i principi interpretativi delle Case Derivate).

Ottava Casa: investimenti, finanziamenti, accantonamenti, contributi, indennità di fine rapporto, cambiamenti di titolare, imposte, pubblici finanziamenti, fidi bancari, ammortamenti, assicurazioni. 

Nona Casa: i rapporti con l’estero e con le consociate fuori sede. Importazione ed esportazione; espansione commerciale; rappresentanti e concessionari per zone lontane. In questo campo può essere utilissima l’AstroCartoGrafia, che consente di proiettare la Carta del Cielo sull’intero mondo, consentendo la scelta dei luoghi più promettenti. Ci si può anche giovare dell’analogia tra segni e paesi (Acquario e Stati Uniti; Sagittario e zone di lingua spagnola; Gemelli e zone di lingua inglese; Pesci e Oriente; e così via) per compiere tentativi di espansione con buone probabilità. 

Decima Casa: l’oggetto sociale o scopo dell’azienda; successo, prestigio, cambiamenti di orientamento; occasioni e possibilità di evoluzione. Ostacoli.  Cambiamenti di ragione sociale. E’ bene che il Medium Coeli, o cuspide della decima casa, sia in sintonia con l’obbiettivo sociale. Per esempio se ci si occupa di prodotti farmaceutici la decima casa in Vergine potrà andare molto bene. Se invece ci si occupa di spettacolo sarà migliore in Leone. Capricorno per l’editoria, Gemelli per la vendita. 

Undicesima Casa: Consulenti, alleati, sponsor, clienti importanti che si trasformano in amici; cooperative di acquisto, vendita, consumo. E’ una casa fondamentale per le Associazioni di volontariato e prive di scopo di lucro, e i partiti politici. 

Dodicesima Casa: Archivio, inteso anche come memoria del computer, i segreti di fabbricazione, le questioni riservate. I nemici, le fasi critiche dell’azienda. Si tratta di una casa importante per strutture ospedaliere e di ricovero, cliniche private, beauty farm, prodotti della pesca, tabacchi e detersivi. 

I temi di aziende di cui si conosca l’ora esatta della costituzione sono piuttosto pochi, in generale. Raccomando vivamente di utilizzare in simbiosi i dati dell’azienda e del suo leader. Di tutta la famiglia Agnelli, per esempio, l’unico ad essere Pesci fu Giovanni Agnelli, il cui segno zodiacale era il medesimo della FIAT, indizio di una affinità a priori. Osserviamo la cosa astrologicamente: Giovanni Agnelli secondo l’anagrafe nacque il 12 marzo 1921 alle ore 2 e 30 a.m. a Torino. 

La FIAT prese la denominazione definitiva attraverso una trasformazione aziendale avvenuta l’8 marzo 1906. Si vede bene come molti pianeti coincidono, a partire dal Sole e proseguendo con Marte in Ariete, con vibrazioni che qualunque astrologo potrebbe trovare interessanti anche in un vero matrimonio! 

Un altro caso eclatante è quello del confronto tra Eugenio Scalfari (nato a Civitavecchia il 6 aprile 1924 alle ore 19) e i pianeti presenti in cielo il primo giorno di uscita del quotidiano La Repubblica da lui fondato. Il 14 gennaio 1976 Giove - come accade solo una volta ogni 12 anni - era esattamente congiunto al Sole del giornalista, che fa vibrare il suo Marte natale sul Sole della testata, dandole grande sprint. Inoltre ha Giove sulla congiunzione Nettuno/Venere del giornale. Ottimi presagi! Tanto da far pensare che la data non sia stata scelta a caso!

Vi ricordo che studiare i casi del passato è molto utile, perché consente di comprendere, attraverso l’esercizio interpretativo, fatti, avvenimenti, cambiamenti epocali!

 

(4 Voti)
Letto 1911 volte

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.